Home / Uretek deep injection Ultra

Uretek deep injection Ultra

immagine_1
Dopo l’invenzione del consolidamento con iniezioni di resine espandenti con la tecnologia Deep Injections®, la più utilizzata al mondo con più di 100.000 interventi eseguiti di cui oltre 20.000 solo in Italia, Uretek ha compiuto un altro grande passo: Deep Injection ULTRA.
Il team di ricerca Uretek ha messo a punto una tecnologia di consolidamento del terreno con resine espandenti di nuova generazione che sfrutta i vantaggi offerti dalla tomografia elettrica del terreno e dal monitoraggio radar in tempo reale della struttura.
Con Deep Injections ULTRA le iniezioni di consolidamento avvengono in modo più efficace e più controllato.
Infatti, la tomografia elettrica permette di definire in modo ottimale la maglia di iniezione, individuando il volume di influenza di ogni singola iniezione. È così possibile trattare tutto il volume di terreno che si intende consolidare senza discontinuità.
Il monitoraggio radar è una tecnologia estremamente innovativa che permette la rilevazione simultanea di centinaia di punti sulla struttura con una precisione di un decimo di millimetro anche a grande distanza. Le iniezioni avvengono quindi in modo sicuro e controllato, permettendo anche la verifica del risultato ottenuto.

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

Le iniezioni vengono eseguite conformemente alla norma europea UNI EN 12715 ed alle Norme Tecniche per le Costruzioni.
L’intervento si svolge in due fasi:

1 – INIEZIONI DI CALIBRAZIONE CON TOMOGRAFIA ELETTRICA 3D

Domanda di brevetto n° 102016000066045
Per prima cosa viene effettuata una rilevazione dello stato iniziale del terreno mediante una tomografia elettrica 3D e dello stato iniziale della struttura mediante una rilevazione radar.
Si procede poi all’esecuzione di iniezioni di calibrazione in uno o più punti all’interno del volume di terreno da trattare. Le iniezioni di calibrazione vengono protratte fino a quando si verifica un principio di sollevamento della struttura (dell’ordine di 1/10 di millimetro). La resina, infatti, penetra nel terreno per impregnazione o fratturazione idraulica ed in seguito, grazie alla sua elevata pressione di rigonfiamento, produce la compattazione radiale del terreno e quindi lo spostamento della porzione di manufatto soprastante l’iniezione. In questo modo il terreno iniettato ha raggiunto un grado di compressione e di addensamento superiore non solo al contrasto derivante dal carico soprastante, ma anche a quello molto maggiore che si sviluppa all’atto del sollevamento stesso.
A questo punto, una volta eseguite le iniezioni di calibrazione, si esegue un’analisi del terreno mediante una tomografia elettrica 3D al fine di individuare il volume di terreno influenzato dall’iniezione.
A seconda del tipo di terreno e della quantità di resina iniettata, il volume d’influenza dell’iniezione può variare in maniera significativa.
Grazie al rilievo tomografico 3D è possibile visualizzare questo volume e definire di conseguenza in modo ottimale l’interasse e la distribuzione verticale delle iniezioni.
Gli effetti delle successive iniezioni di consolidamento risulteranno quindi omogenei su tutto il volume di terreno trattato.

2 – INIEZIONI DI CONSOLIDAMENTO CON MONITORAGGIO RADAR GLOBALE DEL FABBRICATO

Domanda di brevetto n° 102015000035300

Una volta definita la geometria dell’intervento, si procede all’esecuzione delle iniezioni di consolidamento.
Durante tutto il processo di iniezione l’edificio soprastante viene monitorato nella sua globalità con il dispositivo radar: in ogni istante vengono tracciati centinaia di punti opportunamente individuati registrandone lo spostamento in tutte le direzioni.

image_scan

Le quantità da iniettare così come le caratteristiche della resina possono essere definite da progetto oppure variare in funzione della reazione dell’edificio.
In ogni caso, il rilievo radar assicura che gli eventuali spostamenti generati non siano dannosi per la struttura.

Il progetto può anche richiedere che la struttura non subisca alcun spostamento.
Al contrario, nel caso si desideri sollevare tutta o parte della struttura, si potrà controllare il processo in modo da evitare ogni rischio.

Il sistema di monitoraggio radar è di facile installazione, non richiede apposizione di mire sulle pareti dell’edificio e può essere utilizzato con qualsiasi livello di luminosità in qualsiasi condizione meteorologica e può essere posizionato a grande distanza.

Campi di applicazione

Il metodo Deep Injections ULTRA è molto versatile e può essere impiegato nei seguenti casi:

  • Dissesti conseguenti a cedimenti del terreno di fondazione di edifici o pavimentazioni esistenti;
  • Sollevamenti e rimesse in pristino di strutture o pavimentazioni esistenti;
  • Adeguamenti o miglioramenti della capacità portante del terreno nell’ambito di interventi di ristrutturazioni edilizie;
  • Miglioramento dei terreni soggetti a liquefazione.
  • La tecnologia si presta ad ogni genere di edificio qualunque sia la tipologia di fondazione: edifici monofamiliari, condomini, edifici di culto, fabbriche, strade, infrastrutture, etc.
image_dati