CONSOLIDAMENTO TERRENO DI FONDAZIONE

    Stabilizzazione del quadro fessurativo in un condominio con iniezioni di resine espandenti.

    2021_Uretek_Salisburgo Gründerzeithaus_low

     

    A Salisburgo questo edificio di quattro piani è stato costruito nel XIX secolo. Nei decenni il cedimento ha lesionato lo stabile rendendo necessario un intervento di consolidamento con il sistema d’iniezione di resina espandente brevettato Uretek Multipoint® e tecnologia Uretek Deep Injections®.

    Il cedimento, in corso da diversi decenni, ha lesionato soprattutto i lati Nord e Ovest, mentre la zona a Sud era già stata oggetto di un intervento di palificazione.

    Dopo aver realizzato delle perforazioni di 26 mm di diametro attraverso le fondazioni, sono state inserite le cannule forate Multipoint ed è stata iniettata la speciale resina espandente Geoplus® nel volume di terreno stabilito dal progetto.

    Il sistema d’iniezione brevettato Uretek Multipoint® permette una diffusione capillare della resina e garantisce un consolidamento omogeneo e localizzato del terreno di fondazione.

    Data la delicatezza dell’intervento, si è eseguito un monitoraggio radar globale sul lato interno dell’edificio rilevando il movimento di centinaia di punti sulla struttura con una precisione di 1/10 mm in tutte le direzioni.

    L’efficacia dell’intervento è stata verificata in sito prima e dopo le iniezioni oltre che con test penetrometrici anche con prove pressiometriche, che sono una tipologia d’indagine che consiste nel dilatare nel terreno una sonda di forma cilindrica e nel rilevare la corrispondente curva pressione–volume.

    Durante gli otto giorni lavorativi di cantiere, sono stati consolidati 76 metri lineari di fondazione eseguendo iniezioni fino a 5 metri di profondità dal piano campagna.

    L’intervento di consolidamento del terreno di fondazione ha stabilizzato il quadro fessurativo. Data l’importanza dell’edificio e la difficoltà di operare con macchinari pesanti, l’intervento proposto da Uretek, flessibile e poco invasivo, è risultato la soluzione ideale.

    Per questa tipologia di edifici il metodo URETEK è un’ottima soluzione anche in caso di aumento della capacità portante in vista di una sopraelevazione.

     

    APPROFONDISCI