Stabilizzazione di un muro di sostegno spiaggia della Garonnette Sainte-Maxime - Francia

    LUOGO: Spiaggia della Garonnette - Sainte-Maxime - Francia
    DURATA CANTIERE: 29 giorni lavorativi

    IL PROBLEMA

    Cedimento muro di sostegno

    LA SOLUZIONE

    Consolidamento del muro con iniezioni di resina espandente - tecnologia Uretek Deep Injections®

    Sainte-Maxime è una piccola cittadina turistica della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra che si affaccia sul Golfo di Saint-Tropez.

    IL PROBLEMA

    Questo muro di sostegno adiacente alla spiaggia della Garonnette a Sainte-Maxime presentava disturbi da diversi anni: la natura del terreno, il vento, così come le mareggiate avevano chiaramente indebolito la struttura che presentava dilavamenti, crepe e punti di debolezza sotto la carreggiata e alle fondamenta. Un tratto era già crollato nel 1986, poi nel 2010 sono comparse delle crepe, oltre a buche da tre a cinque metri cubi nel parcheggio adiacente al litorale. Nel tempo la struttura era stata oggetto di diversi interventi da parte dei servizi tecnici locali, senza però arrivare a una soluzione definitiva del problema.

    Le esigenze del cliente
    Il committente necessitava un intervento rapido e garantito nel tempo, che impattasse il meno possibile sulle attività turistiche e sulla circolazione stradale.

    Perché è stata scelta la soluzione di Uretek:

    • rapidità
      attenta pianificazione e programmazione dei tempi di esecuzione che permettevano di realizzare l’opera in tempi relativamente brevi;
    • costi competitivi
    • non invasività
      l’intervento proposto da Uretek non necessitava l’interruzione del traffico stradale e non avrebbe sporcato l’area né prodotto scarti di lavorazione;
    • monitoraggio continuo del lavoro
      sia durante che dopo l’intervento le attività sarebbero state sottoposte a controllo in tempo reale e personale altamente qualificato;
    • applicazione della tecnologia esclusiva Uretek Deep Injections®
      che inietta una speciale resina espandente con un’alta pressione di rigonfiamento che compatta stabilizza le strutture;
    • attenzione all’ambiente
      la miscelazione fuori terra delle resine Uretek® genera un prodotto finale inerte, che non rilascia eluati nel terreno e nelle eventuali falde presenti.

    LA SOLUZIONE

    Nonostante i rischi climatici e i vincoli ambientali e soprattutto senza interrompere la circolazione stradale a monte del muro, abbiamo trattato con successo la struttura eseguendo in soli 29 giorni iniezioni di resina espandente sotto 165 ml di soletta di fondazione.

    Utilizzando una resina non pericolosa per l’ambiente (EXCELL PLUS Label), abbiamo rinforzato la zona tra il tetto del basamento roccioso e l’intradosso della fondazione del muro di sostegno. 

    Uretek® è intervenuta in collaborazione con GTS, che ha realizzato un taglione in cemento armato ai piedi del muro per evitare che le mareggiate andassero nuovamente ad alterare il muro di sostegno.

    Zona trattata: 165 ml sotto la soletta di fondazione (da 1,30 a 1,50 metri) 

    Tipo di terreno :

    • Terrapieno sabbioso con ciottoli fino a 3,00/3,70 m, Pl = da 0,17 a 6,56 MPa, E = da 5,1 a 154,7 MPa
    • Sabbie di ciottoli di colore marrone fino a 4,40/7,60 m, Pl = da 0,14 a 1,23 MPa, E = da 6,5 a 26,3 MPa
    • Gneiss fino a 8,00/13,50m, Pl = 6,58 MPa, E = 202 a 400 MPa

    muro_sostegno_spiaggia

     

    IL PROGETTO NEL DETTAGLIO

    1. Perforazione prima dell’iniezione
    2. Panoramica dei tubi di iniezione prima dell’iniezione della resina
    3. Esecuzione di iniezioni di resina a colonna
    4. Circolazione mantenuta durante i lavori
    5. Muro taglione messo in opera dalla società G.T.S.