Sollevamento delle fondazioni - Intervento su silos Roncenay - Francia

    LUOGO: Roncenay - Francia
    DURATA CANTIERE: 12 giorni lavorativi in due fasi
    COMMITTENTE: Société Nouricia

    IL PROBLEMA

    Cedimento della platea

    LA SOLUZIONE

    Sollevamento delle fondazioni - tecnologia Uretek Floor Lift® e Deep Injections®

    Costruita nel 1984, la struttura è composta da 22 celle a fondo conico, divise in due file su una platea di circa 1,2 m di spessore. Il diametro di ogni cella è di 10 m e l’altezza di 40 m. Le due celle sud che riguardano il nostro intervento sono separate dalle altre dalla torre di movimentazione costruita su una fossa profonda 6 metri.

    IL PROBLEMA

    Ogni volta che le due celle sud venivano poste sotto carico, si verificava un cedimento della platea. Ciò è stato evidenziato in particolare da una dissociazione tra queste celle e il rivestimento della torre e da crepe nei pavimenti dei piani superiori. L'analisi delle indagini del suolo condotte nel 1983 e nel 2002 ha rivelato una diminuzione della pressione limite appena sotto la platea (1983: Pl=0,55 MPa; 2002: Pl=0,365 MPa). L’assenza di collegamento degli scarichi delle acque piovane, che scorrevano direttamente ai piedi delle 2 celle sud, ha portato all'umidificazione dei terreni di fondazione della struttura e quindi alla perdita delle caratteristiche meccaniche del terreno.

    Le esigenze del cliente
    Il committente, non solo necessitava un intervento tempestivo e garantito nel tempo, ma anche che fosse assicurata la piena sicurezza dell’impianto durante e dopo i lavori.

    Perché è stata scelta la soluzione Uretek:

    • Rapidità di esecuzione
      attenta pianificazione e programmazione dei tempi che permettevano di realizzare l’opera in tempi relativamente brevi;
    • Costi competitivi
      rispetto ad altre tecniche (micropali, corona in c.a. intorno alla platea);
    • Non invasività
      l’intervento proposto da Uretek non richiedeva l’interruzione della normale attività lavorativa, non avrebbe sporcato l’area né prodotto scarti di lavorazione;
    • Monitoraggio continuo del lavoro
      sia durante che dopo l’intervento le attività sarebbero state sottoposte a controllo in tempo reale mediante tecnologia d’avanguardia e personale altamente qualificato;
    • Applicazione della tecnologia esclusiva Uretek Floor Lift®
      che inietta nel terreno una speciale resina espandente ad alta pressione di rigonfiamento che compatta il terreno e stabilizza le strutture;
    • Attenzione all’ambiente 
      la miscelazione fuori terra delle resine Uretek® genera un prodotto finale inerte, che non rilascia eluati nel terreno e nelle eventuali falde presenti.

    Caratteristiche dell’area
    Superficie: 140 mq 
    Tipo di terreno :

    • Terrapieno da 0,00 m a 0,90 m
    • Fondazione: platea di fondazione di 1,20 m di spessore
    • Bulbo di pressione : 30t/mq
    • Ghiaia tout venant da 0,90 m a 1,30 m
    • Marna argillosa beige da 1,30 m a 5,50 m

    LA SOLUZIONE

    Siamo intervenuti in due fasi:

    • 1ª FASE
      abbiamo effettuato iniezioni fino a 2,50 m sotto la platea e con le celle vuote.
      Le iniezioni sono state effettuate contemporaneamente in ogni cella da due nostre squadre e con doppio controllo, con livella laser in loco e sul tetto a 40 m.
    • 2ª FASE
      dopo un anno di osservazione, abbiamo effettuato una seconda serie di iniezioni fino a 2,50 m di profondità alla periferia della platea con le celle caricate. Abbiamo pianificato anche iniezioni supplementari all’interno delle celle. Alla fine, la struttura è stata sollevata di qualche millimetro.

    silos_roncenay_5

     

    L'INTERVENTO NEL DETTAGLIO

    1. Prove penetrometriche dinamiche
    2. I nostri autocarri che consentono la preparazione e l’iniezione della resina
    3. Iniezione della resina espandente sotto la platea, all’interno di una cella
    4. Le crepe mostrano il movimento tra le celle sud e la torre di movimentazione
    5. Strappo della cella