Riempimento cavità sommersa in un impianto di presa delle acque lungo

    LUOGO: Fiume Po Italia
    ANNO: 2011
    DURATA CANTIERE: 2 giorni lavorativi

    IL PROBLEMA

    Cavità sommerse causate da fenomeni di dilavamento e compattazione del materiale di riempimento

    LA SOLUZIONE

    riempimento di una cavità sommersa - tecnologia Uretek Cavity Filling®

    Il manufatto è un’opera di scarico delle acque di un impianto di presa sul fiume Po, realizzato in calcestruzzo armato e poggiante in parte su pali in alveo e in parte sul rilevato arginale.

    IL PROBLEMA

    Nella parte verso l’alveo del fiume e in una porzione in sommità del manufatto, erano presenti delle cavità generate da fenomeni di dilavamento e compattazione del materiale di riempimento.

     

    Perchè è stata scelta la soluzione Uretek: 

    • rapidità: attenta pianificazione e programmazione dei tempi di esecuzione che permettevano di realizzare l’opera in tempi brevi;
    • soluzione ottimale, col più alto rapporto benefici/costi 
    • non invasività: l’intervento proposto da Uretek non necessitava scavi o lavori in muratura, non avrebbe sporcato l’area né prodotto scarti di lavorazione;
    • monitoraggio continuo del lavoro: sia durante che dopo l’intervento le attività sarebbero state sottoposte a controllo in tempo reale mediante tecnologia laser d’avanguardia e personale altamente qualificato;
    • applicazione della tecnologia esclusiva Uretek Cavity Filling® appositamente studiata per il riempimento completo e la stabilizzazione di cavità sotterranee e vespai che, oltre a saturare completamente i vuoti, ripristina lo stato di tensione originario, evitando possibili cedimenti futuri del pavimento;
    • attenzione all’ambiente: la miscelazione fuori terra delle resine Uretek® genera un prodotto finale inerte, che non rilascia eluati nel terreno e nelle eventuali falde presenti.

    LA SOLUZIONE

    La tecnologia  brevettata Uretek Cavity Filling®, progettata appositamente per il riempimento di vespai e cavità in genere, è apparsa da subito come la soluzione ottimale, in quanto offriva il più alto rapporto benefici/costi. 

    Abbiamo svolto l'intervento in due fasi consecutive:
    1ª FASE - Riempimento della cavità mediante il pompaggio di argilla espansa Leca® fino a circa il 95% del volume totale.
    2ª FASE - Riempimento completo del volume con iniezioni di resina espandente Uretek Geoplus®.

    In questo modo abbiamo completamente saturato il volume interno: i grani di argilla sono stati compattati e si è raggiunto il valore di precompressione fissato sulle pareti della cavità, evitando il pericolo di deformazione o collasso delle pareti stesse.

    Prima di dare il via ai lavori abbiamo dovuto realizzare sul fiume una scogliera ciclopica di contenimento, con rivestimento in geotessuto così da garantire il riempimento senza refluimenti.

    In sintesi
    Abbiamo riempito due cavità per un volume totale di circa 50 m³ in due giornate lavorative.

     

    I punti di forza della tecnologia Uretek Cavity Filling® 

    • ripristina la continuità tra la cavità riempita e il terreno;
    • previene cedimenti futuri grazie alla precompressione prodotta dalla resina; 
    • può essere applicata senza accedere alla cavità; 
    • richiede un cantiere dallo spazio ridotto e brevi tempi di intervento; 
    • non produce vibrazioni; 
    • presenta costi concorrenziali rispetto a tecnologie equivalenti; 
    • consente interventi temporanei e la rimozione del materiale di riempimento.