Iniezione di resina espandente sotto pavimento in presenza di sistema radiante - Mondoville, Francia

    LUOGO: Abitazione Mondoville / Alta Garonna - FRANCIA

    DURATA CANTIERE: 2 giorni lavorativi

    IL PROBLEMA

    Carenza di portanza a livello del sottofondo del pavimento

    LA SOLUZIONE

    Sollevemtnto e consolidamento sottofondo pavimentazioni - tecnologia Uretek Floor Lift®

    L’edificio oggetto del nostro intervento è una villetta disposta su un unico piano comprendente un patio centrale e un garage attiguo, situata nella periferia di Tolosa. La casa mostrava i segni tipici di un problema di portanza a livello del sottofondo del pavimento piastrellato che ricopriva un sistema radiante.

    IL PROBLEMA

    L'anomalia riguardava due aree distinte dell'abitazione: sono stati riscontrati infatti spazi vuoti di spessore fino a 1 cm a livello dei battiscopa lungo i muri portanti esterni e diverse crepe sulle pareti divisorie e sul soffitto.
    Lo studio del suolo effettuato da GINGER-CEBTP di Tolosa ha dimostrato che l'origine dei problemi risiedeva nella natura inadeguata del sottofondo della pavimentazione, composto da ghiaia di fiume. Questo materiale di forma arrotondata non costituiva una base stabile per la pavimentazione della casa. Sembra inoltre che la presenza di alberi in prossimità dell'immobile abbia concorso a peggiorare la situazione. 

    Esigenze del cliente
    I clienti desideravano un intervento che consentisse di risolvere il problema in modo definitivo e che fosse eseguito senza dover lasciar libera l’abitazione o traslocare il mobilio.

    I soggetti coinvolti:
    • Perito assicurativo: SARETEC 31100 TOLOSA
    • Geometra: ÉTUDE & QUANTUM 31100 TOLOSA
    • Ingegnere geotecnico: GINGERCEBTP 31400 TOLOSA


    Perché il committente ha scelto Uretek:

    • rapidità: attenta pianificazione e programmazione dei tempi di esecuzione che permettevano di realizzare l’opera in tempi relativamente brevi;
    • costi competitivi;
    • non invasività: non avrebbe sporcato l’area né prodotto scarti di lavorazione;
    • monitoraggio continuo del lavoro: le attività sarebbero state sottoposte a controllo laser in tempo reale da personale altamente qualificato;
    • applicazione della tecnologia esclusiva Uretek Floor Lift® che inietta nel terreno una speciale resina espandente ad alta pressione di rigonfiamento che compatta il terreno e stabilizza le strutture;
    • attenzione all’ambiente: la miscelazione fuori terra delle resine Uretek® genera un prodotto finale inerte, che non rilascia eluati nel terreno e nelle eventuali falde presenti.

    LA SOLUZIONE

    Per questo intervento abbiamo scelto la soluzione Floor Lift®, appositamente studiata per stabilizzare e risollevare le pavimentazioni. Questo metodo poco invasivo consente di trattare la pavimentazione senza bisogno di evacuare gli occupanti e il mobilio.

    Abbiamo iniettato la resina secondo un reticolo di un punto di iniezione ogni metro quadrato: l'espansione della resina ha compattato il sottofondo per poi sollevare la pavimentazione.  

    In totale abbiamo trattato circa 150 mq di pavimentazione con iniezioni di resina espandente nell'arco di due giorni. 

    Osservazioni

    • La presenza di un pavimento radiante ha imposto di programmare i lavori nella stagione fredda per beneficiare di un gradiente termico importante tra la pavimentazione e i circuiti di riscaldamento. In questo modo è stato agevolato il rilevamento del percorso dei tubi del riscaldamento e ha permesso di procedere alle perforazioni con maggiore sicurezza. 
    • L'impiego di tubi di 6 mm di diametro per le iniezioni ha nettamente limitato l'entità dei lavori di rifacimento della pavimentazione.
    • Uretek Floor Lift® è un metodo poco invasivo che consente di trattare la pavimentazione senza bisogno di evacuare gli occupanti e il mobilio.

    Caratteristiche

    • Anno di costruzione: 1999
    • Superficie: 150 mq
    • Particolarità: pavimento radiante
    • Tipo di terreno: • Argilla limosa fino a 1-1,60 m di profondità, w% = 16,7; %2pm = 25; VbS = 2,7; qd da 1,5 a 5 Mpa • Misto granulare più in profondità, qd da 6 a > 15 Mpa
    • Composizione carotaggio: • da 0 a 8 cm: piastrelle e massetto in calcestruzzo • da 8 a 13,50 cm: tubi radianti su polistirene • da 13,50 a 17,50 cm: massetto in calcestruzzo • da 17,50 a 29,50 cm: calcestruzzo con rete saldata e pellicola Polyane • a partire da 29,50 cm: sottofondo in materiale arrotondato (d da 10

    L'intervento nel dettaglio

    Perforazione di 6 mm perpendicolare rispetto alle fughe della pavimentazione.


    Fasi di iniezione con monitoraggio laser permanente.


    Controllo manuale a livello degli spazi vuoti sotto il battiscopa durante le iniezioni.


    Spazio vuoto sotto i battiscopa e individuazione del sistema radiante.