Sottopasso ferroviario di Pegli - URETEK
Home / Consolidamento terreni / Sottopasso ferroviario di Pegli

Sottopasso ferroviario di Pegli

Sottopasso ferroviario

Consolidamento
Terreni

Tipo di struttura: Strutture speciali

Tipo servizio: Deep Injections

Comune: Pegli

Provincia: Genova

Regione: Liguria

 

LA STRUTTURA

Sottopasso pedonale in muratura che consente il superamento in sicurezza della linea ferroviaria Genova-Ventimiglia da parte dei pedoni che circolano lungo via Piandilucco nel quartiere di Ponente Pegli a Genova. Tale sottopasso è strategico al passaggio dei pedoni e limita così l’effetto di cesura del centro urbano dovuto al tracciato della rete ferroviaria, anche tenuto conto della vocazione turistica del borgo marinaro.

 

IL PROBLEMA

l’intervento di consolidamento aveva lo scopo di rinforzare il terreno di fondazione posto a tergo del sottopasso ferroviario rimuovendone i vuoti esistenti; con tale operazione si voleva al contempo aumentare la superficie di contatto fra il paramento ed il terreno, così da distribuire in modo maggiormente uniforme la spinta del terreno che costituisce il rilevato incrementata dell’azione dinamica legata al sovrastante passaggio dei convogli.

Il miglioramento delle proprietà meccaniche del terreno era inoltre funzionale ai successivi lavori di ampliamento del sottopassaggio stesso, con creazione di un muro di spina centrale e di due corridoi in luogo del preesistente angusto budello largo circa 3m.

Il consolidamento serviva in sostanza ad evitare crolli e danni al rilevato in vista degli scavi e delle demolizioni richieste dal progetto di ampliamento.

 

L’INTERVENTO

Anno di esecuzione

2007

Durata dei lavori

11 giorni lavorativi.

Indagini in sito e prove di laboratorio

Dal rapporto conclusivo “sondaggi orizzontali in voltino ferroviario presso Genova Pegli” redatto da Edilpali si evinceva, sulla base delle trivellazioni fatte, l’alternanza di intervalli in muratura e intervalli costituiti da riempimenti di materiale granulare grossolano, ovvero sabbie ghiaiose in matrice limosa che vedevano anche la presenza di vuoti.

Modalità di intervento

metodo Uretek Deep Injections con iniezioni ravvicinate, a livelli sovrapposti, e “a colonna” nel volume di terreno al di sotto della fondazione delle pareti del sottopasso e quello superiore compreso fra la sede ferroviaria e la volta del sottopasso.

Complessivamente il volume di terreno trattato è stato di circa 325m3.

Le iniezioni colonnari sono avvenute in fori realizzati per mezzo della perforatrice idraulica UBH90 per terreni sciolti, prodotta da Lumesa SA, avente potenza e dimensioni tali da adattarsi perfettamente alle condizioni in sito.

Le perforazioni avevano diametro di circa 12-26mm ed una distanza variabile da 0,5 a 1,5m ed inclinazione di qualche grado rispetto alla perpendicolare.


La resina ha esercitato un effetto agglomerante sul terreno nell’intorno del sottopasso consentendo lo svolgimento in sicurezza delle operazioni di scavo.

Al termine del consolidamento si è posizionato un ponte Essen per ricreare la continuità dell’impalcato ferroviario e si è proceduto ai necessari scavi e puntellamenti.

Esito dell’intervento

si è eseguito un campo prova con 8 prove penetrometriche dinamiche fino alla profondità di 6m, 4 prima e 4 dopo l’intervento, per mezzo delle quali si è registrato un incremento di resistenza alla punta di almeno in 25%.

OSSERVAZIONI

Il metodo Uretek Deep Injections, con più livelli di iniezioni ed iniezioni di tipo colonnare, offre una soluzione tecnica efficace, in grado di rispondere alle esigenze di stabilizzazione del terreno rispettando al contempo vincoli di spazio ed esigenze temporali imposte dal cronoprogramma dei lavori.